Bando di selezione opere artistiche ispirate all’Inferno di Dante

BANDO e DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Convivio Internazionale – Al Castello di Dante
Rinascere con le Arti nella Comedìa
dal 14 al 21 settembre 2019
Prima Edizione

BANDO DI PARTECIPAZIONE
per la selezione di opere artistiche ispirate
all’Inferno di Dante Alighieri

InArceDantis, Accademia Dantesca per le Arti e lo Spettacolo presso il Castello dei Conti Guidi a Poppi (AR), presenta una rassegna artistica con lo scopo di promuovere la realizzazione di opere, spettacoli, attività e conferenze al fine di valorizzare la Divina Commedia di Dante Alighieri e l’identità del Castello di Poppi intesa come “Castello di Dante”.

immagine bando

La Comedìa di Dante verrà ripercorsa attraverso tutte le Arti, in una rassegna internazionale di danza, musica, poesia, teatro, arti circensi, visive e digitali.
Entro il 15 giungo 2019 gli artisti candidati potranno partecipare al bando inviando una domanda con allegata copia digitale della propria opera (visualizzabile attraverso un semplice click su di un collegamento in rete) e versando euro 30 quale quota di partecipazione.

Tema per l’anno 2019:
Inferno: Truce Carnevale
La prima cantica è indubbiamente quella in cui la Comedìa è più pienamente “commedia”. Il grandioso crogiolo linguistico da cui Dante fa emergere una poesia così potentemente nuova non arretra di fronte al sublime, né di fronte all’orrido o allo sconcio. Il frequente ricorso alle tecniche comico-carnevalesche non solo sul piano nell’espressione, ma anche su quello delle situazioni e della descrizione, rende l’Inferno dantesco – e l’ottavo cerchio in specie – un’inesauribile fonte di sfrenata, a tratti feroce creatività.

Gli artisti selezionati avranno l’opportunità di esporre ed esibirsi nel Salone delle Feste del Castello di Poppi ed essere inseriti nel programma ufficiale della rassegna. Gli autori dovranno presentare la loro proposta in stretta collaborazione con la struttura produttiva che InArceDantis metterà a disposizione.

Nella valutazione delle opere saranno considerate positivamente: la coerenza e le qualità innovative dell’idea delle opere e degli spettacoli; la qualità site-specific in relazione al Salone delle Feste del Castello (si vedano dimensioni spazio scenico e foto allegati alla domanda); la conoscenza dell’opera dantesca attestata e/o dimostrata nell’opera; l’efficacia delle strategie di promozione e coinvolgimento del pubblico; la chiara e adeguata pianificazione delle risorse attraverso dettagliata scheda tecnica; la definizione precisa dei ruoli all’interno del gruppo e fra i partner.

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE
Sono ammessi alla selezione, in qualità di autori del progetto, artisti singoli o gruppi di ogni età, provenienza geografica e nazionalità purché non iscritti SIAE. Si rende obbligatoria l’indicazione di un capofila che sarà referente durante le procedure di selezione, nonché garante della realizzazione dell’opera in caso di accettazione della proposta.
Potranno essere ammessi alla selezione anche opere già presentate e/o realizzate altrove del tutto o in parte, purché non sussista alcuna violazione del diritto d’autore.

MODALITÀ DELLA SELEZIONE
La selezione delle opere sarà effettuata sulla base della documentazione presentata, eventualmente integrata da ulteriore documentazione e/o colloqui con gli autori secondo necessità. I candidati prescelti potranno essere inoltre convocati presso il Castello di Poppi per un incontro di approfondimento relativo alla natura e all’allestimento delle opere. InArceDantìs si riserva inoltre ogni diritto di:
– selezionare una o più opere per la realizzazione, in considerazione della qualità e quantità dei progetti presentati e compatibilmente alle risorse disponibili;
– realizzare una o più opere ritenute meritevoli oltre gli obiettivi e i tempi del presente bando, secondo modalità da definire e concordare con gli autori delle opere nel rispetto delle norme per la proprietà intellettuale. Si dichiara inoltre che le opere che perverranno nell’ambito di tale selezione rimarranno agli atti della rassegna e non ne verrà data nessuna pubblicità.

DATE E SCADENZE
Scadenza per la presentazione delle domande: ore 12.00 di sabato 15 giugno 2019.
Termine delle procedure di selezione: ore 12.00 mercoledì 31 luglio 2019.

MODALITÀ E TERMINI PER LA PARTECIPAZIONE
La domanda di partecipazione dovrà pervenire via e-mail, compilata in ogni sua parte, entro e non oltre le ore 12.00 di sabato 15 giugno 2019 all’indirizzo:

alcastellodidante@inarcedantis.com

e riportare in oggetto: DOMANDA INFERNO + TITOLO OPERA

La domanda dovrà includere, in particolare, dati e recapiti del referente individuato, che potrà essere contattato in caso di necessità, nonché l’autorizzazione al trattamento e diffusione dati personali ai sensi del GDPR 2016/679. La domanda dovrà essere compilata in lingua italiana per autori di lingua italiana, in lingua inglese per tutti gli altri partecipanti.

InArceDantìs si riserva la facoltà di accertare la veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati e di richiedere ulteriore documentazione in qualsiasi fase della selezione e/o a selezione avvenuta.

Sono ammessi autori di tutte le età e nazionalità, purché non iscritti alla SIAE.

DA RIPORTARE nel corpo della mail della DOMANDA:

a) Titolo dell’opera e forma artistica proposta

b) Link con foto o videoregistrazione dell’opera (visualizzabile attraverso un semplice click su di un collegamento in rete)

ALLEGARE all’email i seguenti 7 documenti:

1) copia contabile bonifico di quota di partecipazione di Euro 30 effettuato a:
InArceDantis – Banca Valdichiana IBAN: IT42T0848914102000000375104
Causale: Domanda Inf. + Titolo Opera

2) Dati personali e autorizzazione trattamento tali dati personali

  • Denominazione dell’artista o del gruppo
  • Indirizzo
  • E-mail
  • Recapito telefonico

Dichiarazione:
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation) e ho letto la relativa informativa contenuta nel bando A.I Castello di Dante — Rinascere con le arti nella Comedìa 2019.
Firma del referente

3) Breve CV dell’artista o del gruppo (max 200 parole)

4) Opera
Descrivere con brevità e chiarezza l’opera: (max 600 parole)

  • illustrarne il concetto di fondo;
  • – evidenziare le caratteristiche che la rendono coerente agli obiettivi del bando;
  • evidenziarne le qualità innovative;
  • descrivere, se necessario, la tipologia di allestimento e la qualità site-specifìc in relazione al Salone delle Feste del Castello di Dante a Poppi (Ar).

5) Riferimenti all’Inferno di Dante (max 600 parole)
Elencare e descrivere i riferimenti L’Inferno di Dante Alighieri a cui l’opera si riferisce e/o si ispira. Sottolineare eventuali competenze e/o precedenti esperienze in materia dantesca.

6) Pubblico (max 300 parole)
Illustrare:
– a quale pubblico può rivolgersi lo spettacolo;
– eventuali strategie di promozione e coinvolgimento;
Ricordare che il pubblico può essere di diversa condizione sociale, provenienza geografica, preparazione culturale.

7) Scheda tecnica (max 200 parole)
Allegare scheda tecnica dettagliata, specificando quali materiali saranno portati in loco dall’artista o dal gruppo e quali, invece, dovrebbero essere forniti dagli organizzatori.

Clicca qui per scaricare il bando completo

Per maggiori informazioni: 3484741050

Data chiusura annuncio: 15 Giugno 2019 - 12:00

Clicca sul settore di tuo interesse per consultare altri annunci: